Biblioteca

Christine imageLe nostre ricette Biologicamente Appropriate si basano sulla filosofia nutrizionale secondo cui cani e gatti debbano nutrirsi rispettando il loro adattamento evolutivo e crescere al meglio seguendo una dieta a base di ingredienti animali freschi e diversi.

Per questo motivo gli alimenti ACANA e ORIJEN sono caratterizzati da un alto contenuto di proteine animali di qualità, un profilo degli acidi grassi equilibrato, un contenuto minimo di carboidrati (a basso indice glicemico) oltre a vitamine e minerali provenienti da fonti naturali, fornendo al tuo gatto o cane una nutrizione completa – proprio come in natura.

DOCUMENTI

  • TAURINE DEFICIENCY IN DOGS

    riassunto: La taurina è un amminoacido presente solamente nelle proteine animali. I cani sono in grado di sintetizzarla grazie a precursori come la cisteina e la metionina. La taurina non si trova in proteine vegetali come cereali e/o legumi. ACANA Lamb & Apple Singles è formulato con carne FRESCA e CRUDA come ingrediente principale e contiene carne, organi e cartilagine nelle proporzioni della preda intera (WholePrey™). Gli alimenti ACANA singles contengono il 27% di proteine e l’85% di questo numero proviene direttamente dalle inclusioni animali e di organi, le quali hanno un alto contenuto di taurina.

  • USE OF FRESH MEATS IN PET FOODS

    riassunto: Un recente post su un blog norvegese ha esaminato la digeribilità dei croccantini e affermato che le carni fresche non hanno alcun impatto sulla digeribilità finale del prodotto. Questo articolo presuppone, erroneamente, che più un alimento è digeribile e maggiore è la sua qualità. Gli autori dell’articolo non prendono in considerazione né gli ingredienti utilizzati per la produzione del croccantino, né il processo di cottura e/o il metodo di lavorazione che precede l’aggiunta degli ingredienti all’alimento. La provenienza e la qualità degli ingredienti, nonché la temperatura a cui vengono cotti gli ingredienti animali, sono fattori importanti che contribuiscono alla digeribilità finale dell’alimento.

  • DOGS & WOLVES – HIGH MEAT DIET

    riassunto: Certe persone sostengono che il patrimonio genetico dei cani moderni ha poco in comune con quello dei loro antenati, quindi non necessitano della stessa dieta. Tuttavia, il processo di ricerca scientifica dei nostri alimenti si basa su una serie di studi che giungono a una chiara conclusione: i cani moderni sono incredibilmente simili ai loro antenati e devono essere nutriti nello stesso modo. In questo bollettino analizziamo la digeribilità degli amidi e sottolineiamo nuovamente l’importanza di una dieta Biologicamente Appropriata per i cani.

  • WHITE PAPER – HEAVY METALS AND PET FOOD

    riassunto: Sulla base di una rassegna bibliografica sull’anatomia dell’apparato digerente dei cani e dei gatti, nonché sul loro adattamento evolutivo a una dieta a base di carne e proteine, questo libro bianco di Champion fornisce un’approfondita spiegazione della filosofia nutrizionale Biologicamente Appropriata. Questo libro bianco percorre inoltre la storia degli alimenti per animali di natura commerciale, spiegando come i comuni alimenti per cani e gatti siano divenuti tali e per quale motivo si continui a utilizzare ingredienti di bassa qualità e a produrre alimenti a base di carboidrati. La conclusione del documento affronta gli svariati miti che i consumatori devono valutare nel processo di scelta di un alimento adatto per il proprio cane o gatto.
    Scarica: championpetfoods.com/heavy-metals-and-pet-food-white-paper

  • THE MYTHS OF PROTEIN

    riassunto: questa rassegna bibliografica affronta i falsi miti che circondano le diete ad alto contenuto proteico e l’insufficienza renale nei cani. Nell’articolo vengono riportati i risultati di diversi studi sperimentali effettuati su cani dove non viene fornita nessuna prova circa i benefici di una dieta a basso contenuto proteico sulle funzioni renali.

  • HIGH PROTEIN AND WEIGHT LOSS FOR CATS

    riassunto: questo studio esamina gli effetti di una dieta ad alto contenuto proteico sulla perdita di peso nei gatti. È stato riscontrato che la somministrazione di una dieta ad alto contenuto proteico a gatti obesi produce una perdita di peso maggiore rispetto alla somministrazione di una dieta con il 30% di contenuto proteico. Inoltre, i gatti a cui era stata somministrata la dieta ad alto contenuto proteico sono stati in grado di mantenere una massa corporea magra, un fattore che, come dimostrato da altri studi, riduce il rischio di riaumento del peso.

  • HIGH PROTEIN AND LARGE BREED PUPPIES

    riassunto: Questo articolo segue la crescita e lo sviluppo di cuccioli di alano tedesco a cui vengono somministrati diversi livelli di proteine. È stato riscontrato che l’apporto di proteine non ha alcun effetto sul metabolismo del calcio e sullo sviluppo improprio del sistema scheletrico durante la crescita dei cuccioli di razze di grossa taglia. La formazione impropria dell’osso è risultata equamente distribuita fra i gruppi a cui è stato somministrato un livello elevato di proteine e quelli che ne hanno ricevuto un livello basso. Da ciò si può evincere che la genetica e la composizione minerale della dieta hanno un effetto maggiore sullo sviluppo del sistema scheletrico in cani di razze di grossa taglia.

  • EFFECTS OF HIGH PROTEIN ON RENAL FUNCTION

    riassunto: questa rassegna bibliografica considera l’effetto della concentrazione di proteine in diverse specie di mammiferi, particolarmente in animali da compagnia e ratti. L’articolo illustra numerosi studi dove si conferma che le proteine non provoca l’avanzamento di danni ai reni in cani e che i ratti non sono un modello adatto per la valutazione delle funzioni renali nei cani. L’articolo dimostra inoltre che la diminuzione dell’apporto di proteine in cani anziani non protegge questi ultimi dalle malattie renali croniche.

  • PET FOOD SAFETY: DIETARY PROTEIN

    riassunto: questo articolo consiste in una rassegna bibliografica sulla sicurezza delle proteine nei cani. L’articolo conclude che le proteine non influiscono in modo negativo sulle funzioni renali e che la riduzione dell’apporto proteico nei cani anziani è un provvedimento superfluo oltre che potenzialmente dannoso per la salute dell’animale.

  • COMPARISON OF CAPTIVE AND FREE-RANGE WOLVES

    riassunto: Questo articolo mette a confronto la biochimica sierica del lupo grigio selvatico che si nutre di una dieta naturale e quella del lupo grigio in cattività a cui viene somministrata una dieta a base di comuni “alimenti per cani”. Lo studio dimostra che la nutrizione, il livello di attività e l’ambiente incidono in modo significativo sui valori della biochimica sierica e devono quindi essere considerati nell’interpretazione degli esami del sangue.

  • UNDERSTANDING THE CARNIVORE

    riassunto: sulla base di una rassegna bibliografica sull’anatomia dell’apparato digerente dei cani e dei gatti, nonché sul loro adattamento evolutivo a una dieta a base di carne e proteine, questo libro bianco di Champion fornisce un’approfondita spiegazione della filosofia nutrizionale Biologicamente Appropriata. Questo libro bianco percorre inoltre la storia degli alimenti per animali di natura commerciale, spiegando come i comuni alimenti per cani e gatti siano divenuti tali e per quale motivo si continui a utilizzare ingredienti di bassa qualità e a produrre alimenti a base di carboidrati. La conclusione del documento affronta gli svariati miti che i consumatori devono valutare nel processo di scelta di un alimento adatto per il proprio cane o gatto.

  • Protein and renal parameters in cats

    riassunto: Questo studio valuta gli effetti del contenuto di proteine sui parametri renali in 23 gatte sterilizzate in salute. Lo scopo della ricerca era di determinare se la dieta ad alto contenuto proteico comportasse l’aumento dei valori di azoto ureico (UN) e creatinina senza un cambiamento osservabile delle funzioni renali, valutato tramite analisi delle urine. Per questo studio è stato utilizzato un disegno singolo cross-over randomizzato.